iPhone 7 e iphone 6S: due sistemi GPS hardware e software differenti migliorati entrambi. Apple in fase di scelta

Con l'acquisizione della società Coherent Navigation, Apple punta a recuperare il terreno perso sul versante delle mappe. Ecco cosa cambia.

iPhone 7 e iphone 6S: due sistemi GPS ha


L'acquisizione della società Coherent Navigation da parte di Apple consentirà di migliorare il sistema delle mappe. L'introduzione di una tecnologia interessante che integra i segnali GPS con altri riferimenti per aumentare notevolmente la precisione dei dati di posizionamento, potrebbe rappresentare un'importante svolta per il mondo di Cupertino. Non è certo che la novità possa trovare posto già nella prossima generazione di iPhone (iPhone 7 o iPhone 6S), ma si tratta comunque di un percorso già definito. D'altronde, dopo l'abbandono delle Mappe di Google, la multinazionale della mela morsicata non è riuscita a raggiungere l'equilibrio e il suo sistema cartografico risulta ancora imperfetto.

Quello delle mappe è poi un settore strategico che nessuna multinazionale hi-tech può permettersi di trascurare. Si tratta infatti di un comparto prezioso, dietro a cui ci sono profilazione e marketing. Coherent Navigation, nata su spinta creativa e innovativa di William Bencze e Brett Ledvina, è specializzata in iGPS ovvero quella tecnologia che combina i satellitari del mid-earth e del low-earth. Il risultato è presto detto: la capacità di innalzare all'inverosimile il livello di accuratezza della geolocalizzazione. I dipendenti della Coherent descrivono la loro società come leader nel "posizionamento avanzato, nella navigazione satellitare, nella sincronizzazione e comunicazione di soluzioni di precisione per il governo e il mercato civile".

Secondo i dirigenti di Cupertino, con questa acquisizione Apple colmerà le distanze dalla concorrenza e guadagnerà il tempo e il terreno perduti. Chissà che non ci sarà un'accelerazione nelle scelte e il software finirà già nell'iOS 9, nuova versione del sistema operativo della Mela che sarà installabile su iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 5, iPhone 4S, iPad Air 2, iPad Air, iPad 4, iPad 3, iPad 2, iPad mini 3, iPad mini 2, iPad mini e iPod touch di quinta generazione.

di Marianna Quatraro pubblicato il