Flickr e Video: filmati con cellulari e fotocamere digitali si potranno pubbblicare in streaming

Flicker amplia i suoi servizi per gli utenti: ora si possono inserire anche i video. Ma solo per gli account premium


Agli utenti a pagamento Flicker permetterà d'ora in poi di inserire dei video. Le dimensioni massime da rispettare appaiono piuttosto ridotte: 90 secondi e 150 Mb.

I piccoli filmati possono essere in formato Avi, Mpeg e Mov. Si guardano con un Flash player e possono essere etichettati così come le foto. Compaiono come strumento in più per arricchire il proprio account, al lato delle immagini, e anche se solo gli utenti pro possono caricarli, tutti sono in grado di vederli. Di certo sarà un incentivo in più per pagare i 24,95 dollari annuali chiesti dal sito per la versione premium ma, come commenta Cnet, 90 secondi potrebbero essere davvero pochi per gli internauti che ormai sono avvezzi ai contenuti video e si dilettano, educati da YouTube, a crearne di ogni tipo e lunghezza.

Farà dunque concorrenza a YouTube o a Video.yahoo.com? Il target sembra diverso, spiega la portavoce di Yahoo Terrell Karlsten Neilson. I brevi video sono visti come un'estensione delle immagini artistiche a cui gli utenti di Flickr sono avvezzi. Inoltre, sono pensati per essere davvero casalinghi e, allo stesso tempo, belli. Bimbi che muovono i primi passi, gatti che combinano marachelle domestiche, baci rubati e gaffe di ogni tipo sono ciò a cui i realizzatori pensavano quando hanno deciso la lunghezza dei filmati che oltre a essere ideale per il tipo di utente affezionato al popolare sito – che bada alla qualità e all'artisticità – scongiura un uso improprio del mezzo: niente contenuti televisivi o cinematografici, niente problemi con la faccenda copyright.

Fonte: pubblicato il