Pensioni ultime notizie panoramiche novità fattibili Governo Gentiloni su novità mini pensioni, quota 41, quota 100

Quali scenari politici potrebbero prospettarsi con definizione nuovi governi e i nomi delle possibili nuove guide del Paese. Effetti per novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie panoramiche novi

Pensioni novità governi renzi bis governo tecnico Padoan


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:03): Il cambio di maggioranza sarà certamente importante in ottica novità per le pensioni. Lo sarà per via dei tanti punti irrisolti. L'iter sulla previdenza si potrà definire concluso solo con l'emanazione dei tanto attesi decreti della presidenza del Consiglio dei ministri da rendere pubblici, ricordano le ultime e ultimissime notizie, entro la fine di febbraio.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:32):  Cosa può cambiare con il Governo Gentiloni che forse si insedierà presto? In molti dicono che le ultime notizie per le pensioni che sono stati centrali per tanto tempo diventaranno poco rilevanti. In realtà su alcuni scenari anche le novità per le pensioni faranno parte di questo Governo.

Sono diversi gli scenari politici che si stanno prospettando in questi giorni, all’indomani della sconfitta del premier al voto di domenica scorsa e delle sua ufficiali dimissioni. La domanda che ci si pone è se sarebbe meglio andare subito ad elezioni anticipate o costituire un nuovo governo tecnico, capace di garantire comunque una stabilità all’Italia, nell’attesa di nuove elezioni. Al momento, stando a quanto riportano le ultime notizie, l’ipotesi più accreditata è proprio quella di costituzione di un nuovo governo che traghetti l’Italia verso nuove elezioni, cercando di mantenere gli impegni più imminenti già fissati a livello internazionale e di definire un nuovo meccanismo di voto che superi le attuali difficoltà, come anche auspicato dal Presidente della Repubblica. Si tratta di un eventuale nuovo governo che, secondo le ultime notizie, non si sa se sarà lungo o breve, molto dipenderà dalla decisione di quanto anticipare le elezioni, che probabilmente si terranno il prossimo giugno, e che certamente potrebbe contemplare sia vantaggi che svantaggi per le novità per le pensioni, in base a diversi fattori, a partire dal nome di colui che avrà il compito di guidare questo nuovo governo.

Molto, infatti, dipenderà dalle priorità che il nuovo premier definirà per la tenuta della stabilità, in primo luogo, e agli obiettivi reali che ci si proporrà di raggiungere. E’ possibile che diventi premier anche qualcuno a cui non interessa fare alcuna novità concreta, comprese le novità per le pensioni, ma semplicemente mantenere equilibrio all’interno del Paese, definendo provvedimenti mancanti, come il sistema di voto, fino alle elezioni di giugno, per cui tutto potrebbe tornare nuovamente in discussione, novità per le pensioni comprese, considerando poi che le promesse elettorali che verranno fatte in quell’occasione dovrebbero essere le stesse misure che dovranno essere inserite nel prossimo testo unico, per cui dovranno necessariamente diventare realtà questa volta.

Secondo le ultime notizie, sono diversi i nomi papabili che potrebbero essere posti a guida di nuovo governo tecnico: si parla dell’attuale ministro dell’Economia, che se dovesse davvero guidare l’Italia, anche solo per un breve periodo, non prospetterebbe alcuna novità per le pensioni positiva, considerando che da sempre ne è contrario e che ritiene siano prioritari altri provvedimenti. In tal caso, nulla si farebbe per le novità per le pensioni.

Tra gli altri nomi papabili tra coloro che potrebbero arrivare alla guida del nuovo governo, le ultime notizie parlano anche di quello di Paolo Gentiloni: essendo uno dei fedelissimi dell'attuale premier dimissionario, porterebbe avanti i provvedimenti già avviati, comprese le novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, evitando che si corra il rischio di bloccare gli accordi per la definizione dei Dpcm necessari per decidere norme e tempi effettivi ed ufficiali di mini pensione e quota 41. Altro nome di un fedelissimo del premier che circola come possibile guida di un nuovo governo tecnico, secondo quanto riportano le ultime notizie, anche quello dell’attuale ministro dei Trasporti Delrio, personalità che potrebbe garantire continuità al Paese e anche in tal caso, sulle novità per le pensioni, si andrebbe avanti con mini pensioni e quota 41 molto ristrette. Alla guida del nuovo governo potrebbe arrivare anche l’attuale presidente di Palazzo Madama e sarebbe il nome giusto per aprire nuove speranze di modifiche per le novità per le pensioni. Il presidente di Palazzo Madama, infatti, considera da sempre cruciali novità per le pensioni, ben più profonde delle attuali mini pensioni e quota 41, soprattutto perché, come spesso ribadito, sarebbero collegate al rilancio dell’occupazione giovanile. E questo rilancio occupazionale si tradurrebbe in una nuova spinta a produttività consumi ed economia in generale, chiaramente mostrando i vantaggi che avrebbe l’approvazione reale di concrete novità per le pensioni per tutti.

di Chiara Compagnucci pubblicato il