Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 non completati e slittano gli atti finali

Slittano i tempi per gli atti ufficiali sulle novità per le pensioni attuali e cosa aspettarsi: ultime notizie su prossimi appuntamenti

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità atti finali rimandati incompleti


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:47): Altrimenti non si spiegherebbe il fatto che vi sia una riunione tra le forze sociali e chi se ne sta occupando proprio un giorno prima di quelo che dovrebbe essere il rilascio ufficiale nelle ultime notizie e ultimissime. Significherebbe che sarebbe una riunione senza un reale confronto con tutto deciso. Potrebbe anche essere, nulla sulle novità per le pensioni è da dare per scontato, ma vista la complessità della materia, delle trattative da portare avanti e i dievrsi elementi per cui trovare la quadra e le stesse difficoltà dell'esecutivo che si è ritrovato con in mano tutte le novità per le pensioni da completare, propendiamo per la prima ipotesi, che si debba, cioè, ancora concludere su diversi punti

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:30): In che senso gli atti finali non saranno completati? E' probabile viste gli imminenti termini finali e le differenze di posizioni, ma soprattutto la mancanza di alcuni elementi chiavi che appaiono esserci tuttora nelle ultime notizie e ultimissime che queste novità per le pensioni, che gli atti finali vengano depositati nei termini prestabiliti, ma che per diversi elementi non ancora del tutto completati vengano poi fatte delle successive comunicazioni ufficiali di completamento dagli organi preposti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:15):  Ci sono diverse probabilità che gli atti finali per le novità per pensioni non siano completi e potrebbero slittare almeno leggendo tra le righe le ultime notizie e ultimissime rilasciate dalla varie parti interessate. Non c'è da fare nessun allarmismo, perchè si dovrebbe rispettare tutto, almeno così sembra al momento, ma non nei modi previsti

Sono piuttosto discordanti rispetto a quanto ripetuto finora le ultime notizie sull’arrivo degli atti finali che dovranno definire le regole ufficiali di funzionamento delle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41. Stando infatti, alle ultime notizie, fonti autorevoli avrebbero parlato dell'entrata in vigore ufficiale degli atti finali per le novità per le pensioni il mese prossimo, per cui gli stessi atti saranno presentati nei termini prestabili, ma senza alcuni elementi che potranno arrivare in secondo momento con circolari esplicative e esecutive di alcuni chiarimenti e dettagli che mancherebbero in un primo momento di definizione. Questa situazione potrebbe causare anche lo slittamento dei tempi di inizio di presentazione delle domanda, anche se al momento dall’esecutivo hanno garantito che tutto partirà nei tempi detti.

Nuovi possibili tempi di atti ufficiali per le novità per le pensioni

All’indomani dell’ultima riunione tenutasi qualche giorno fa tra forze sociali e Dicastero dell’Occupazione, le ultime notizie confermano ulteriori appuntamenti volti alla definizione di ulteriori novità per le pensioni nonché di modifiche e chiarimenti delle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41. Tre, in particolare, gli appuntamenti che sarebbero già stati fissati, il primo dei quali sarebbe quello di mercoledì prossimo sulle novità per le pensioni di mini pensione. In questa occasione potrebbero essere presentati gli atti ufficiali che saranno attuati dal 2 marzo. Stando alle ultime e ultimissime notizie, gli atti ufficiali sarebbero già pronti ad essere firmati ma, proprio a causa dei tempi stretti e delle diverse vicende politiche che in questo ultimo periodo hanno particolarmente impegnato lo stesso esecutivo, potrebbero essere incompleti, motivo per il quale la loro completa ufficialità slitterà. Gli atti ufficiali, come ormai noto, dovrebbero interessare:

  1. tassi di interesse da calcolare sulla mini pensione da restituire agli istituti finanziari;
  2. condizioni delle polizze assicurative;
  3. criteri eventuali di priorità di accesso a mini pensione e quota 41, in base alle risorse disponibili.

Dunque, i prossimi appuntamenti per le novità per le pensioni sono fissati per mercoledì prossimo, e quindi per il 9 e il 23 marzo, data entro la quale si dovrebbe avviare anche la nuova discussione su un secondo momento di lavoro su ulteriori novità per le pensioni.

Atti ufficiali per le novità per le pensioni incompleti e cosa aspettarsi

Ma non tutti questi elementi probabilmente ci saranno, a partire proprio da quei tassi di interesse, fondamentali per capire se l’uscita prima con la mini pensione sia effettivamente conveniente. Stando fino a quanto finora detto, la rata di rimborso mensile della mini pensione dovrebbe subire una decurtazione compresa tra un 4,5% e un 4,7% . Su tasso fisso d’ingresso e del premio assicurativo per la mini pensione, secondo quanto si diceva, l’ipotesi era di tan del 2,5% e un premio assicurativo sul 29% del capitale anticipato da restituire con il piano 20ennale. E per questi dettagli bisogna aspettare gli atti ufficiali e tutto ciò che in essi non sarà riportato arriverà molto probabilmente con successive circolari o atti esecutivi che chiariranno ogni dubbio su ogni altro dettaglio di funzionamento di mini pensione e quota 41. In ogni caso, i chiarimenti arriveranno mercoledì, mentre per l’entrata in vigore di mini pensione e quota 41 bisognerà comunque aspettare il mese maggio.

  1. eventuale estensione delle categorie di persone che potranno beneficiare di mini pensione e quota 41;
  2. eventuali novità per la categoria dei lavoratori edili;
  3. abbassamento della percentuale di invalidità dal 57% al 60% per l’accesso alla mini pensione senza oneri e la quota 41 (anche se si tratta di una novità al momento piuttosto difficile da realizzare).

di Marianna Quatraro pubblicato il