Pensioni ultime notizie assegno universale torna centrale dopo incontro Governo Renzi-Sindacati su pensioni, quota 41, quota 100

Tra forze sociali, esponenti dei vari schieramenti, tecnici, dicasteri e governo sono evidenti le differenze di approccio sulle novitā per le pensioni.

Pensioni ultime notizie assegno universa

Pensioni: nuove regole allo studio


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Un altro modello è quello che viene ripreso dal centro-destra che anch'esso sta riflettendo di inserire l'assegno universale accanto alle novità per le pensioni, ma in un altro modo seppur le condizioni precise devono essere ancora decise nelle ultime notizie e ultimissime. L'idea sarebbe quello di legarlo alla ricerca di una attività fino ad una certa età, mentre lasciarlo senza questa condizione a chi è più vicino alla pensione, come ponte alla pensione o a persone particolarmente disagiate.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:20): Vi sono diverse forme di assegno universale che si pososno legare alle novità per le pensioni, la prima è quella proposta dall'attuale maggioranza legata a chi cerca occupazione attivamente facendo corsi o andando a rispondere alle varie richieste di occupazione potenziale che lo Stato gli manda. Ma è solo uno dei modelli diversi che nelle ultime notizie e ultimissime si stanno avanzando soprattutto per contrastare il modello più comune, ovvero quello presentato dai pentastellati di un assegno universale dato a tutti coloro senza occupazione e pensione e alzando anche di itale impoto tutte le pensioni inferiori. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:50): Tra l'altro torna ad essere protagonista sia nelle Aule che fuori l'assegno universale che ricordiamo sarebbe una indennità data a tutti coloro che sono senza occupazione e senza pensione. E' stata accennato anche ieri, ma la vera riunione su questi punti si terrà il 23 Marzo. Il problema dell'assegno universale è che come sempre una volta ritornato al centro dell'attenzione nelle ultime notizie e ultimissime, ha già avuto una serie di pareri opposti e sono venuti fuori diversi modelli di assegno universale cercando sempre la strada più difficile rispetto a quanto anche sostiene la Comunità che anzi ci ha nelle ultime notizie e ultimissime invitato a procedere su questa strada visto che siamo con la Grecia gli unici a non averlo

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:23): Tornando alla riunione di ieri e che cosa cambia ora dopo l'incontro con i Sindacati-Governo Gentiloni, è chiaro che si aprono delle novità per le pensioni per ammorbidire le condizioni per essere ammessi, ma nello stesso tempo gli atti finali non saranno depositati se non tra almeno quindici giorni e probabilmente potrebbero arrvare anche al 31 Marzo data finale di scadenza ora aggiornata. Questo potrebbe comportare dei ritardi sull'inizio dell'iter reale e concreto e di quando si potrà fare richiesta. Anche perchè risulta abbbastanza chiaro nelle ultime notizie e ultimissime che non sono ancora stati firmati gli accordi con istituti per oneri e polizze e che le trattative vanno avanti ancora. Per tutti le novità per le pensioni a livello di condizioni e regole che si intende modificare potete leggere sotto gli ulteriori aggiornamenti fatti

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:32): E' stata confermato quanto scritto anche da Ghiselli, il quale ha spiegato e aggiunto ulteriore novità per le pensioni che si sono avuto nell'incontro di oggi tra sindacati-Governo Gentiloni. Vi sarà una nuova riunione il 13 Marzo sempre sui decreti attuativi e per la continuità richiesta di di attività per chi svolge mestieri faticose ci sarà una sorta di francighia di alcuni mesi di sospesione. Inoltre è confemarmato che per le scelte delle catgorie di quota 41 e per le mini pensioni senza oneri dipenderà dalla professione svolta e non dalla categoria dell'azienda. Rimane confermato anche quanto scritto sotto di ulteriori novità per le pensioni stesse.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:49):  Sembra che via la conferma che i decreti attuativi non vi saranno nè oggi, ne domani ma vi sarà uno slittamento di una quindicina di giorni come avevamo già scritto nelle ultime notizie e ultimissime, ma non ci saranno problemi e saranno firmati. Tra l'altro arrivano ulteriori dettagli. La prima certificazione per un mestiere faticoso per le novità per le mini pensioni senza oneri verrà data dal datore delle propria attività che confermerà e quantificherà il discorso degli anni di attività, essendo previste delle sorte di francigie anche epr chi non le ha fatte in maniera continuativa. Tra le altre ultime notizie e ultimissime che si è venuti a sapere è che sembra che tra le cose che manchino per questi decreti vi sia ancora l'accordo con gli istutiti creditizi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:01): Da queste osservazioni sul ritardo possibile, non ancora certo, ma che si ipotizza nelle ultime notizie e ultimissime, dei decreti attuativi o del fatto di circolari e comunicazioni per completarle che arriveranno dopo, viene anche spontaneo il secondo quesito. Quando si potrà fare richiesta? Tutti parlano di Maggio, ma a Maggio si potrà fare richiesta per smettere anzitempo con queste novità per le pensioni oppure si potrà andare uscire avendo fatto richiesta ad Aprile? Noi propendiamo per la prima ipotesi e che quindi poi si potrà andare a Giugno-Luglio. Ma attenzione con eventuali ritardi, anche dell'iter concreto, come altre novità per le pensioni (anche la staffetta andata male) si è iniziato dopo vari ritardi a settembre.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:45): Una prima domanda che occorrebbe capire e a cui sono legati anche il deposito degli atti finali e, dunque, vi è una doppia curiosità, rispetto a quanto si potrà decidere oggi nella riunione che si sta tenendo questo pomeriggio 1 Marzo  è quando si potrà fare richiesta per queste novità per le pensioni. Se gli atti finali dovessero ritardare è chiaro che vi sarebbe probabilmente un ritardo rispetto al mese di maggio, ma anche se arrivassero e fossero depositati domani non completi, come alcune indiscrezioni circolano nelle ultime notizie e ultimissime, tale ritardo potrebbe avvenire. E poi dopo gli atti, c'è comunque, da attivare tutta la procedura. E' stata già organizzata? Anche su questo potrebbero cambiare le tempistiche di quando si potrà fare richiesta ed eventuali ritardi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:30): Abbiamo visto sotto quella sarà probabilmente la decisione per quanto riguarda le modifiche che verrà fatta passare più facilmente, mentre tutto il resto dall'ampliamento delle categorie, alla riduzione dell'età e ad una maggior semplificazione delle condizioni pare molto più difficile che passi nonoste le richieste dei sindacati. Sarà interessante, comunque, vedere se ci saranno anche nelle ultime notizie e ultimissime ufficiali che arriveranno, anche finalmente chiarimenti e relative decisioni ufficiali per gli elementi che non sono mai stati chiariti ufficialmente. Prima sotto abbiamo parlato degli oneri e del calcolo da pagare, ma non c'è solo questo. Ad esempio, vi sono le regole per la disoccupazione, il rifiuto della domanda possibile, la gestione delle richieste in eccedenza, la procedura dell'iter concreto per fare richiesta, le tempistiche, solo per citarne alcune.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:36): La modifica che attualmente potrebbe essere più facile che passi nei decreti attuativi per le novità per le pensioni attuali è quella dell'abbassamento dela soglia di disabilità al 60% dove tutte le parti almeno nelle ultime notizie e ultimissime sembravano confluire, ma sul resto non sembra esserci grandi spazi di cambiamenti. E poi ci sono ancora alcuni elementi da definire che non sono stati mai foniti ufficialmente nelle ultime notizie e ultimissime ovvero gli oneri complessivi da pagare agli istituti e alle polizze o altri elementi dell'iter ad esempio sulla richiesta che vedremo

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:17): Dunque, vi sono degli scontri sulle decisioni nelle ultime notizie e ultimissime tra forze sociali ed esecutivo almeno così appare nelle ultime notizie e ultimissime sulle modifiche da apportare e quali categorie ampliare nelle mini pensioni con oneri e quota 41, ma soprattutto, poi, come scritto sotto per le novità per le pensioni ancora più importanti e radicali su cui appariva esserci convegergenza del secondo momento da attuarsi (come rivedere le attese di vita su cui verte tutto il nostro sistema). E lo
scontro ci sarebbe anche tra tecnici ed esecutivo e dicasteri. I tecnici, ad esempio, sarebbero più propensi ad una analisi di fattibilità anche per quota 100, mentre è stata accantonata completamente al momento da dicasteri ed esecutivo. E così anche per le aperture alle modifiche per le mini pensioni con oneri e quota 41, al massimo potrebbero passare quelle per abbassare invalidità, ma nessun ulteorire ampliamento di anni, categorie e facilitazione ulteriori sarebbe accettabile da esecutivo e dicasteri.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:23): Dunque, appare che le decisioni possano essere in dubbio per le novità per le pensioni in essere e in arrivo. I primi dubbi riguardano un accordo, ma soprattutto ad una definizione dei requisiti per poter accedere alle mini pensioni con oneri e soprattutto senza oneri, ma anche per le categorie di quota 41 per cui è chiesto un ampliamento. Sono stati chieste parecchie modifiche nelle ultime notizie e ultimissime sia dagli stessi sindacati che dal Comitato per le novità per le pensioni ma senza mai raggiungere un accordo e anzi sono stati stoppati nonostante le aperture dei tecnici e alcune dallo stesso dicastero dell'Occupazione. E poi vi sono le trattative con gli istituti creditizi che nelle ultime notizie e ultimissime hanno suscitato diversi dubbi. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:12): E' tutto confermato per l'incontro odierno tra Sindacati-Governo Gentiloni dove vi saranno coloro che se ne occupano a livello di definizione di regole e procedure, rappresentanti dei dicasteri, esecutivo e sindati. Non è tutto così scontato come potrebbe essere e ci sono differenti dubbi sia sulle novità per le pensioni future, ma anche per quelle i cui atti dovrebbe ero essere finalizzati entro domani su cui verterà il confronto odierno. Su diversi punti non sembrano esserci accordi e convergenze e su altri sembra che neppure sia stati conclusi nelle ultime notizie e ultimissime. Vi potrebbero essere delle sorprese e vi sono dei dubbi sulla definizione e l'ufficialità che si attende che potrebbe essere rinviata. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): L'incontro tra Sindacati e Governo Gentiloni per le novità per le pensioni che si terrà domani mercoledì 1 Marzo non è scontato su diversi aspetti e non così definito. E gli stessi sindacati lo hanno voluto sottolineare nelle ultime notizie e ultimissime spiegando che nonostante la vicinanza strettissima dei termini finali vogliono chiarire bene differenti aspetti delle novità per le pensioni come le categorie che vi potranno partecipare e le richieste di modifica dei requisiti che si erano fatte. Non sarà, nelle loro affermazioni, un incontro solo simbolico dove si accetterà tutto quello già deciso del tutto o parzialmente dal Governo. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Sembra che tutto sia chiaro e scontato per le novità per le pensioni almeno a livello di iter da seguire con una serie di incontri tra Sindicati-Governo Gentiloni per le mini pensioni e quota 41, i successivi atti finali e poi il seguente secondo momenti di analisi di fatibilità di ulteriori novità per le pensioni. Ma tuto questo così chiaro apparentemente nelle ultime notizie e ultimissime, non lo è concretamente affatto.

Chi pensa che il percorso delle novità per le pensioni si stia placidamente avviato a conclusione rischia di sbagliare. A pochi giorni del varo dei decreti conclusivi sul progetto approvato, non solo ci sono divergenze e incertezze tra le parti sulle norme finali che daranno il via libera all'introduzione dei vari mini pensioni e quota 41 nel sistema previdenziale italiano. Ma si preannuncia l'apertura di un secondo capitolo tutti da scrivere dalla primavera in poi. Sindacati e governo Gentiloni sono già nella fase di analisi e proposizione di miglioramenti e correzioni con il Comitato ristretto per le pensioni e i tecnici dei dicasteri interessati che arricchiscono il dibattito con nuove argomentazioni da punti di vista differenti.

Novità per le pensioni tra analisi politiche e tecniche

C'è dunque la scadenza del primo marzo 2017 da rispettare per il varo dei decreti sulle novità per le pensioni. Pochi, pochissimi giorni per quello che dovrebbe essere solo un passaggio formale di qualcosa già definito. Eppure non solo sono convocate nuove riunioni tra sindacati e governo Gentiloni che lasciano immaginare come la partita sia aperta. Ma sulla base della ultime notizie, potrebbe essere adottato un escamotage con cui prendere un supplemento di tempo prima di mettere nero su bianco alcuni dettagli. I principali nodi da sciogliere riguardano com'è noto i tassi di interesse applicati dagli istituti di credito sulle mini pensioni con oneri e il ruolo delle imprese assicuratrici. In entrambi i casi occorrono precisi accordi con le rispettive associazioni di categoria. Ma la questione non è evidentemente solo a carattere politico perché ogni ipotesi di intervento deve tenere conto della sostenibilità economica.

E qui entrano innanzitutto in gioco i tecnici dei dicasteri interessati sulle novità per le pensioni: Tesoro e Occupazione. Da alcune settimane hanno elaborato relazioni dettagliate su cosa potrebbe essere migliorato e soprattutto come. Tuttavia, almeno per ora, il pacchetto di ipotesi è stato messo da parte per poi essere eventualmente ripreso solo dopo il varo dei decreti della presidenza del Consiglio sulle novità per le pensioni. D'altronde le incertezze politiche sono tanti e tali da rendere inopportuna l'apertura di nuovi fascicoli su cui lavorare. Ecco allora che tra il tecnico e il politico, il Comitato per le novità per le pensioni può giocare un ruolo chiave. In realtà, le sue proposte sono state bocciate, ma per la natura dell'organismo può ricoprire un prezioso ruolo di raccordo.

Le prime risposte potrebbero allora arrivare dalla riunione di mercoledì tra sindacati e governo, dove gli atti finali sulle novità per le pensioni con le mini pensioni con oneri e quota 41 sono il piatto forte. A meno, appunto, di sorprese. Se non immediate, almeno annunciate. Ma non sarà così semplice arrivare a una sintesi condivisa tra tutte le parti in gioco poiché le differenze tra forze sociali, esponenti dei vari schieramenti, tecnici, dicasteri e governo sono evidenti. Senza contare i problemi sotto gli occhi di tutti.

di Chiara Compagnucci pubblicato il