Blocco stipendi statali, polizia, militari, forze dell'ordine: modifiche e incertezze con discussione Legge Stabilità Parlamento

Nessuna novità positiva su sblocco degli stipendi per militari e forze dell’ordine: il blocco del 2015 interesserà anche queste categorie?

Blocco stipendi statali, polizia, milita


Prima l’annuncio da parte del ministro della Pubblica Amministrazione Madia di un nuovo blocco, per il 2015, di contratti e stipendi per i dipendenti statali, a causa della mancanza di risorse; poi il dietrofront  ma esclusivamente per militari e forze dell’ordine, decisione rivista a seguito del forte malcontento espresso da queste particolari categorie di lavoratori e dopo un incontro tra sindacati e governo che sembrava essere andato a buon fine, tale da aver reperito le risorse per sbloccare per il prossimo anno gli stipendi di militari e forze dell’ordine.

Lo stesso premier Renzi aveva parlato di “incontro positivo” e aveva assicurato un miliardo di euro per sbloccare il tetto degli stipendi degli ufficiali, risorse che avrebbero dovuto essere contenute nella Legge di Stabilità 2015, ma di cui non si è parlato.

Ma dopo l’accordo il silenzio. Nulla in merito è stato riportato ufficialmente nella Legge di Stabilità nuova e tutto continua a tacere anche con la revisione del Def e molti temono che questo silenzio sulla questione sblocco stipendi possa portare solo ad interventi negativi, soprattutto dopo gli esiti negativi degli ultimi colloqui fra parti sociali e governo che non hanno certo portato a nulla di buono.

di Chiara Compagnucci pubblicato il