Investire in Tunisia: 500 milioni di euro di finanziamenti per le imprese italiane

Sono 500 milioni di euro i fondi messi a disposizione per le imprese italiane che vogliono investire in Tunisia


Sono 500 milioni di euro i fondi messi a disposizione per le imprese italiane che vogliono investire in Tunisia. Sono i dati dell'Abi sui gruppi bancari più attivi all'estero, presentati in occasione del forum economico di Tunisi a cui hanno partecipato Abi, Confindustria e Ice.

Finora, spiega l'associazione delle banche, del credito disponibile sono stati utilizzati 177 milioni, pari al 35% del totale. E gli istituti potrebbero ancora aumentare le risorse disponibili, da notare l'associazione, in funzione delle opportunità di investimento, che nel paese magrebino sono crescenti.

"In un Mediterraneo sempre più integrato - ha spiegato il vicepresidente dell'Abi Giovanni De Censi - anche in vista della creazione di un mercato unico euromediterraneo prevista nel 2010 la Tunisia occupa un posto sempre più strategico perchè rappresenta un accesso importante al mercato africano e a quella fitta rete di paesi con cui ha siglato di accordi di libero scambio. D'altro canto, l'Italia è per gli imprenditori tunisini un importante ponte sul Mediterraneo e una porta ideale per accedere all'Unione Europea".

In Tunisia, fa sapere l'Abi, sono presenti direttamente tre banche italiane e attraverso accordi di collaborazione altre sei. Alla missione hanno partecipato 15 banche italiane. A febbraio è in programma una missione analoga anche in India, nella stessa formazione Abi-Confindustria-Ice.

di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il