Bond e obbligazioni Parmalat: Banca Intesa San Paolo propone accordo a tutti i clienti

Intesa San Paolo cerca di trovare un accordo con i suoi clienti promettendo rimborsi che arrivano anche al 100%


E' stata annunciata una importante apertura del gruppo Intesa San Paolo per una soluzione conciliativa per i bond Parmalat. Si tratta di una procedura a favore degli ex-clienti San Paolo che finora erano stati costretti a ricorrere alla magistratura per far valere le loro ragioni.

In particolare, Passera ha annunciato che saranno circa 25mila i possessori di bond Parmalat che potranno accedere alla conciliazione, per un valore complessivo di risparmio investito di oltre 400-500 milioni di euro. La procedura, di cui già negli anni scorsi avevano potuto usufruire i clienti di Banca Intesa, permetterà ai sottoscrittori dei bond di recuperare dal 10% al 100% della somma investita. Naturalmente la commissione paritetica banca-associazioni dei consumatori esaminerà caso per caso il profilo di ciascun cliente decidendo insieme l'ammontare dell'eventuale rimborso. Nelle prossime settimane si conosceranno i dettagli della procedura di conciliazione.

In seguito al primo accordo con Banca intesa, che riguardava anche i titoli Cirio e Giacomelli, il Movimento Difesa del Cittadino era riuscito tramite la conciliazione a far ottenere ai risparmiatori rimborsi fino al 100%, con punte di 300mila euro. In particolare, avevano ottenuto il rimborso (totale o parziale) 7.445 (46% e 21.651 acquisti di titoli) su 16.331 richieste di indennizzo, relative agli acquisti di titoli Cirio (7.661), Giacomelli (491) e Parmalat (13.499).

Fonte: pubblicato il